Il Noleggio a Lungo Termine Vicino alle Tue Esigenze

Nuova Fiat 500: ecco la citycar elettrica

 
La nuova Fiat 500e Elettrica è stata presentata ufficialmente con tutti i dettagli, soprattutto su motore e autonomia. Con un pianale dedicato, tornerà ufficialmente ad essere prodotta a Torino, mentre quella con i normali motori termici, ibrido compreso, rimarrà in Polonia. Tutte le caratteristiche e la scheda tecnica del “Cinquino” che vuole cambiare il mondo.
 

Poche auto sanno emozionare gli Italiani come la Fiat 500 ed ora con la nuova Fiat 500e Elettrica, presentata ufficialmente nonostante l’annullamento del Salone di Ginevra 2020, questo rapporto è destinato a proiettarsi nel futuro. Non sarà una supercar come Ferrari o Maserati, ma la Fiat 500 è la compagna di viaggio di milioni di italiani, che ora potranno circolare anche con questa versione a zero emissioni. Per quanto il segmento elettrico rappresenti ancora una quota di minoranza del nostro mercato, la mancanza di una Fiat 500e di ultima generazione, dopo la tanto vituperata versione precedente, rappresentava una mancanza nell’offerta del Gruppo FCA, che ora è stata decisamente colmata.

 

La nuova Fiat 500e elettrica ha sempre il classico aspetto della piccola di casa, ma al tempo stesso è riuscita a diventare più moderna. Siamo chiari, non aspettatevi una rivoluzione, ma del resto la 500 ha una forma talmente iconica che sarebbe stato oltremodo azzardato cambiare completamente rotta. Ecco allora che abbiamo una vettura più lunga di 6 cm e più larga, con un passo che è aumentato a sua volta di 2 cm per i complessivi 3,63 metri. Un modo per aumentare anche lo spazio riservato ai passeggeri, ma non solo. Dal punto di vista delle proporzioni e delle forme, è sempre l’iconica 500, ma con dei dettagli che le fanno fare un deciso passo in avanti. Senza alcun dubbio una grande mano la danno i nuovi fari a Led, insieme alla griglia rinnovata. Come sta diventando sempre più frequente sulle elettriche, questa presenta un look “chiuso”, per ricordare di non aver bisogno della presa d’aria per il raffreddamento. Qui, però, notiamo la prima grande differenza: scompare il logo Fiat e rimane solamente quello 500. Un segnale che FCA desideri rendere la 500 un marchio a sé stante? Presto per dirlo, anche perché il logo appare comunque sul retro, ma viene naturale pensarlo. Sul fascione inferiore trova posto una presa d’aria traforata, anche questa sempre più diffusa nel mondo della mobilità alternativa. Sulla fiancata la novità più grande è senza alcun dubbio la scomparsa delle maniglie delle portiere, ora incluse in una fascia che collega idealmente la linea del cofano con le luci direzionali laterali e i fari posteriori. Sulla fiancata destra troviamo lo sportello dove, ovviamente, non c’è più l’entrata del serbatoio e appare la presa per la ricarica. Il retro appare sensibilmente più bombato, mentre la targa si posiziona ora in una nuova rientranza. Aggiornati anche i fari posteriori, che abbandonano la “placca” centrale a favore di un look a boomerang che, durante l’uso, fa apparire la lettera “E”. In queste prime foto ufficiali vediamo la variante cabriolet, ma sarà naturalmente prodotta anche la normale berlina.

 

Gli interni della nuova Fiat 500e elettrica ci farebbero pensare che la fusione con PSA fosse già iniziata da tempo, anche se per banali ragioni di tempo difficilmente potrebbe essere così. L’approccio dell’abitacolo, infatti, è decisamente minimalista, con pochi pulsanti ben posizionati al centro secondo il popolare look a tasti di pianoforte. Tutte le linee sono orizzontali e vengono valorizzate da un grande pannello touchscreen da 10,25 pollici sul quale apparirà il sistema di infotainment con software Uconnect 5, mentre il quadro comandi rimane il tradizionale rotondo dietro al volante. Parlando di quest’ultimo, notiamo un’interessante versione a due sole razze, con uno stile moderno e leggermente sportivo grazie al taglio inferiore. Da notare anche l’ampio spazio a disposizione, grazie in particolare alla possibilità di fare a meno della leva del cambio, essendo elettrica.

 

Come detto, la nuova Fiat 500e Elettrica è stata sviluppata su un pianale completamente nuovo. Il suo motore presenta una potenza da 118 Cv ed è collegato ad una batteria agli ioni di litio da 42 kWh. Questo significa che potrà raggiungere, secondo i dati ufficiali della casa, i 320 km di autonomia massima. La velocità sarà limitata a 150 km/h, mentre lo scatto da 0-100 viene completato in 9 secondi netti. Potrà sembrare molto per un’elettrica, ma proprio la disponibilità della coppia all’accensione le consente di toccare i 50 km/h in 3,1 secondi. Per quanto riguarda i tempi di ricarica, si parte da un massimo di 14 ore con una normale presa elettrica casalinga, mentre grazie alle colonnine ultraveloci si può fare una ricarica dell’80% della batteria in 35 minuti. Se si ha veramente fretta, però, con queste colonnine da 85 kWh in 5 minuti si possono recuperare fino a 50 km di autonomia. Debuttano sulla Fiat 500e anche diverse tecnologie di guida semi-autonoma, come il mantenimento della corsia attivo, il cruise control adattivo con Stop & Start, la frenata di emergenza e il controllo dell’angolo cieco.

 

A partire dal 4 marzo la nuova Fiat 500e Elettrica sarà ordinabile nella speciale Launch Edition chiamata “La Prima”, disponibile in 500 esemplari. Avrà di serie i fari Full Led, i cerchioni da 17 pollici, fregi cromati, infotainment con quadro strumenti da 7’’ e touchscreen da 10,25’’ e sellerie in ecopelle.