BMW Serie 4: restyling totale

 

Si aggiorna la gamma della BMW Serie 4, composta dalle versioni Coupé, Cabrio e dalla berlina Gran Coupé. I nuovi modelli, presentati oggi, arrivano quattro anni dopo il lancio sul mercato della Coupé e cambiano solo in parte a livello di stile esterno, ma ricevono alcune novità in termini di personalizzazione, multimedialità e comportamento su strada, serrando l’antagonismo con le più recenti Audi A5 e Mercedes C Coupé. La Serie 4 del 2017 abbandona i fari anteriori allo xeno e li sostituisce con nuovi fari a led, stessa tecnologia adottata per i fanali posteriori ed i fendinebbia. Debuttano poi le vernici Snapper Rocks e Sunset Orange, un nuovo tipo di cerchi in lega per allestimento (quattro in tutto) e nuovi materiali per l’abitacolo: qui si trovano un rivestimento nero lucido sulla plancia, tre diverse tappezzerie e altrettante finiture per il mobiletto centrale, il tunnel ed i pannelli porta. La cucitura sulla palpebra a copertura del quadro strumenti è ora doppia.

 

Gli stilisti della BMW hanno rinnovato poi il disegno delle prese d’aria anteriori, il listello cromato sul paraurti posteriore e la taratura delle sospensioni, con l’obiettivo di migliorare il comportamento su strada: secondo la casa tedesca, la BMW Serie 4 diventa più maneggevole e non ne risente in termini di comfort. L’aggiornamento delle sospensioni è introdotto per quelle tradizionali, quelle sportive M-Sport e quelle regolabili Adaptive. La dinamica su strada dovrebbe migliorare anche per effetto dei nuovi pneumatici sportivi, montati di serie a partire dalle 430i e 430d. La BMW Serie 4 edizione 2017 porta all’esordio il quadro strumenti digitale Multifunctional Instrument Display e un’evoluzione del sistema multimediale, basato su un’interfaccia a mattonelle, che dovrebbe migliorare la semplicità d’utilizzo.

 

L’unica aggiunta in fatto di motori è rappresentata dalla versione 418d, con il 2.0 a gasolio da 150 CV, ordinabile solo per la BMW Serie 4 Gran Coupé e accreditata di percorrenze nell’ordine dei 22 km/l. A listino rimangono tre benzina e tre diesel, di potenza compresa fra 150 CV e 326 CV. L’aggiornamento non “risparmia” nemmeno le sportivissime M4 Coupé e M4 Cabrio, sempre equipaggiate con il benzina a sei cilindri da 431 CV ma ora dotate di nuovi fari anteriori e posteriori: davanti sono del tipo full led, più evolute e prestazioni rispetto a quelle disponibili finora.